Antifemo nel Global Startup Program

Mentoring, matching, networking, partnership e incontri con investor, presso il centro per l’innovazione GermanTech. 8 settimane fitte di attività grazie alla 3° edizione del Global Startup Programme di ICE

E’ un anno ricco di soddisfazioni e riconoscimenti per Antifemo e la tecnologia Np-bioTech. Non è passato un mese dal riconoscimento della Commissione Europea di buona pratica per l’economia circolare, che riceviamo la comunicazione da ICE di essere stati selezionati per il GSP.

La terza edizione del Global Startup Program (GSP) ritorna in presenza e prosegue nell’offrire percorsi di incubazione/accelerazione all’estero per alcune startup italiane in rappresentanza di settori industriali nei quali l’innovazione di prodotto e di processo giocano rilevanza particolare. 

Il cuore del GSP è il matching delle startup con alcuni dei più accreditati acceleratori internazionali, selezionati dagli uffici del Sistema Italia nei 9 Paesi di destinazione individuati  (Cina, Corea del Sud, EAU, Francia, Germania, Giappone, Regno Unito, Singapore, USA).

Le startup che parteciperanno al programma saranno abbinate agli incubatori/acceleratori esteri in base al matching settoriale ed alle preferenze geografiche manifestate e verranno ammesse tramite una rigida selezione condotta direttamente dagli incubatori/acceleratori partner dei paesi di destinazione. 

Nei due mesi di durata previsti per la fase estera, le startup verranno coinvolte in un processo di approfondimento intenso ed immersivo all’interno dell’ecosistema di riferimento dell’incubatore/acceleratore, articolato in attività di mentoring, incontri con investitori, networking con altre startup ed aziende locali, con il proposito di offrire un percorso di crescita che consenta loro di proporsi con successo a potenziali investitori.

“Dopo il successo riscontrato alla Borsa per l’Innovazione e l’Alta Tecnologia (BIAT-2021) quasi un anno fa, organizzato da ICE a Taormina per le startup del Sud, – dichiara Fabrizio Nardo, direttore della tecnologia di Antifemo Srl – che ci ha consentito di instaurare rapporti con investitori USA, Russi e del nord Europa, abbiamo scelto di puntare ancora più in alto candidandoci al Global Startup Program (GSP), indicando la preferenza di due dei Paesi più ambiti, Germania e Cina.” Effettivamente a seguito del minuzioso colloquio con GermanTech (partner di ICE per il GSP) gli esaminanti tedeschi hanno mostrato immediato interesse nei confronti della tecnologia NP-bioTech. E già ICE ha comunicato alla startup Siciliana, con sede operativa presso Trentino Sviluppo, l’ammissione al programma con sede Berlino, comunicando contestualmente il ricchissimo programma di formazione e matching con investitori e potenziali partners locali.

“Come nascondere la grande soddisfazione di questo risultato straordinario – ammette il chimico industriale Fabrizio Nardo, inventore della tecnologia NP-bioTech – saranno 8 settimane intense di arricchimento e di crescita, oltre che di opportunità concrete ineguagliabili.” 

Antifemo Srl ha proposto la sua candidatura anche ad altri programmi internazionali, altrettanto ambiziosi, ed è in attesa di conoscerne l’esito. “Chi si occupa di innovazione tecnologica ha il dovere di implementare ogni azione affinché quanta più gente possa fruire delle innovazioni sviluppate per il bene dell’ambiente, della società e dell’economia. Questo dovere si antepone al necessario successo commerciale” – conclude Nardo, ringraziando ICE per le misure di promozione delle startup Italiane messe in campo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.